bandiere blu cilento 2007

Pisciotta rientra tra le località al top.


La novità Montecorice


IMG_0808Otto Bandiere blu nel


Cilento


Vassallo: premio inflazionato

 

 



II sindaco di Pollica:





«Ora siamo



troppi»

SALERNO — Sette conferme (Positano, Agropoli, Castellabate, Pollica, Ascea,Centola-Palinuro. Sapri), un ritorno, Pisciotta, una new entry, Montecorice. Questo il panorama, sulla costa salernitana, delle «Bandiere Blu», il prestigioso riconosci mento assegnato ogni anno dalla Fee Italia (Foundation for environmental education) che verrà uffi­cialmente conferito stamattina a Roma nella sala delle confe­renze del Ministero dei Trasporti. Saranno nove e tut­ti in provincia di Salerno i centri costieri della Campania che riceveranno il vessillo che dal 1987 qualifica le località balneari italiane per qualità del­le acque, pregio della costa e dei servizi messi a disposizione di cittadini e turisti, misure di sicu­rezza e campagne di educazio­ne ambientale intraprese dalle amministrazioni comunali.


E ancora una volta a farla da padrone in questa speciale graduatoria è il Cilento. Oltre alla perla della Costiera amalfitana, Positano, appartengono tutte alla costiera cilentana le altre lo­calità indicate dalla Fee. Come lo scorso anno la Bandiera Blu delle spiagge 2007 va ad Agropo­li e a Pollica con i suoi centri co­stieri di Acciaroli e Pioppi, a Sa­pri e a Palinuro. Stesso discorso per Ascea, il cui primo cittadino esprime tutta la sod­disfazione in proposi­to. «Ogni anno – sot­tolinea il sindaco di Ascea Mario Rizzo – i parametri della Fee si fanno più severi e i criteri più selettivi. E anche stavolta sia­mo stati in grado di ottenere la bandiera. Fa piace­re poi notare come siano diver­si i centri del Cilento ad avere questo ambito riconoscimento. Segno di una qualità del mare e di una vivibilità diffusa nel no­stro territorio».Conferma per la Bandiera Blu anche per Castellabate, do­po le vicende della scorsa estate in cui il riconoscimento fu sospeso durante lemergenza rifiuti. Rientra in organico Pisciotta che lanno scorso era stata esclusa dalle località Bandiera Blu con seguito di ricorsi e polemiche da parte dellamministrazione del comune attualmente commissariato in attesa delle elezioni di fine maggio.



Novità assoluta invece è la consegna a Montecorice. Un posto al sole dunque anche per il comune nel cui territorio si trova la splendida frazione costiera e località balneare di Agnone Cilento. «E un riconoscimento al lavoro fatto per il risanamento del litorale», esulta il sindaco Flavio Meola. Ma sul prestigio del premio consegnato dalla Fee non tutti sono pienamente daccordo. Tra questi Angelo Vassallo, sindaco di Pollica, co­mune che da ormai ventanni si vede consegnare la Bandiera Blu dalla Fondazione per ledu­cazione ambientale. «E un pre­mio alquanto inflazionato – spie­ga Vassallo -. Di Bandiere Blu in Italia ne sventolano un po troppe e la visibilità del ricono­scimento non è più quella che si aveva allinizio».


Bartolomeo Ruggiero



corriere del mezzogiorno di mercoledì 16 maggio 2007



<!–

–>

Annunci

2 Replies to “bandiere blu cilento 2007”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...