Incentivi fiscali per le imprese che investono nei siti Unesco

soldi

Incentivi fiscali per le imprese che investono nel patrimonio delle aree protette e dei Siti Unesco: a lanciare la proposta, alla vigilia della discussione del Bilancio in aula è il consigliere regionale del Pd Donato Pica. Il provvedimento prevede che siano i proventi della "carbon tax" e delle tasse ecologiche della Regione in attuazione del Protocollo di Kyoto, ad essere utilizzati come forme di fiscalità di vantaggio da attivare in relazione alle sole imposte regionali e con esclusione di quelle derivate dai trasferimenti statali (crediti dimposta, defiscalizzazioni e decontribuzioni). Per il finanziamento degli interventi la proposta prevede listituzione di un apposito fondo con una dotazione di 2 milioni di euro annui fino al 2010. Tra le aree interessate, i Parchi nazionali del Cilento e Vallo di Diano e del Vesuvio.

Continua


Questa potrebbe essere una possibile strada per evitare lo spopolamento delle zone interne del Cilento, Speriamo……… che vada in porto.


<!–

–>

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...