Le bolle virtuali in cui viviamo.

bolle di sapone DSC02791

Le bolle virtuali in cui viviamo.


Oramai siamo abituati e dire che viviamo in una bolla virtuale ci sembra tutto naturale e vivo.

Ma se piano piano ci riflettiamo scorgiamo sia delle piccole vittorie che delle piccole sconfitte.

Cominciamo la televisione: è una grossa bolla che ci invade ci indica cosa guardare e in che modo, abbiamo avuto con il tempo modo di scoprire le magagne che ci propinano o le risate e gli applausi falsi ad uso e consumo dei telespettatori, i numeri falsi dellauditel che dovrebbe contare le teste di chi guarda la pubblicità invece conta i telespettatori che guardano i programmi che a loro volta sono a traino della pubblicità. Telespettatori che nel momento della pubblicità.

Il marketing è unaltra bolla virtuale.

Viene considerata lanima del commercio anche se non si capisce bene come mai gli sbagli dei direttori marketing vengono pagati da persone «che non hanno capito bene il marketing».

Nasce così un mondo che non esiste o che viene spacciato come vero anche se guardando bene …… non è proprio così.

Altre bolle sono le emergenze create a d arte per specularci sopra e per mischiare le acque al fine di specularci sopra.

Prendiamo leconomia. Attualmente tutti ci stanno propinando il dilemma che la recessione è uguale a quella successa nel 1929. Ora nessuno mette in dubbio che siamo come a quella del 29 ma siamo sicuri che il prodotto interno lordo o i consumi che facciamo nel 2008 sono uguali a quelli  del 29?

Le persone hanno i redditi del 29 e soprattuto soddisfano i bisogni che avevano le persone del 1929? Domandate alle vostre nonne cosa spendevano e in che modo spendevano nel 1929. Mia madre, che è nata una ventina di anni dopo, ha sempre raccontato che per i primi 25 anni di vita aveva due vestiti uno per la domenica e uno per tutti i giorni e non era lunica, aveva solo un paio di scarpe e non erano la famiglia  più povera del paese.

Forse qualche differenza cè, ….. forse la più importante e che viviamo nelle bolle virtuali, oserei dire quasi in bolle di sapone.

Ps Si, lo so adesso avrò contro tutti quelli che non arrivano a fine mese e che vivono nella vita reale, ma è proprio perchè credo che lo scollamento tra vita reale e bolla virtuale si è fatto sempre più netto che non si riesce ad andare avanti. Anche se è più difficile proviamo a vivere nel reale, giorno per giorno, forse non si vivrà su di giri ma la vita è fatta di risvegli e di routine quotidiana, ……… tutto il resto è vita.

Doppio ps Potrebbe anche essere che io sia una grande bolla virtuale. A Voi le scelte, a voi i commenti,

<!–

–>

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...