Parco Cilento: successo del citysightseeing

Cilento_tour_city_sightseeingcrediti

Citysightseeing nel Cilento, successo nei primi dieci giorni di attività

Quindici percorsi turistici settimanali.

Un infopoint dal 31 luglio anche a Santa Maria di Castellabate


Partenza di successo e prenotazioni in aumento per i primi dieci giorni di “Naturalmente Cilento”, il programma di 15 percorsi turistici settimanali a bordo dei bus City Sightseeing, finanziati dalla Regione Campania e proposti dalla nuova Campania «Artecard Plus- Itinerari nel Cilento». Un modo nuovo per conoscere una delle zone più belle e incontaminate della Campania, che mette in relazione le località della costa con il cuore del Parco naturale e le sue bellezze naturalistiche, archeologiche e storiche.

Continua

maggiori informazioni

<!–

–>

Annunci

Parco Cilento: centri di informazione ai turisti

primula palinuri

Il Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano disporrà di 18 info point distribuiti in dodici località del territorio, da Paestum a Marina di Camerota, da Teggiano a Sapri, da Agropoli a Polla, da Palinuro a Capaccio, sedi di altrettante agenzie viaggi e tour operator.


Attraverso gli info point visitatori e turisti riceveranno materiale informativo dell’intero territorio del Parco, oltre alle notizie utili per vivere al meglio le località visitate. Gli uffici, tutti in posizioni strategiche rispetto ai flussi turistici sul territorio,verranno segnalati da insegne riportanti il logo del Parco


continua

<!–

–>

LA FESTA DI SAN PANTALEONE A VALLO DELLA LUCANIA

san panta

credits

Come ogni anno, si rinnova la processione di san Pantaleone medico e Martire della Chiesa. Una processione colorata vivace significativa e suggestiva.

Un mondo parallelo fatto di fede, di passione di impegno e di devozione, in tempi di società liquida e di globalizzazione, una presenza sempre importante e tradizionale. Il più grande ente al mondo centro di globalizzazione La Chiesa è in festa sfoggiando i suoi uomini e credi più importanti. I numeri parlano chiaro 22 statue di santi oltre cento portatori più chierici, uomini di Chiesa, e autorità civile una folla impressionante un comitato festa coeso e numeroso pronto a rendere omaggio al Santo patrono della Diocesi.


La festa di san Pantaleone ha una tradizione antica e altamente scenografica. Il nostro santo protettore viene portato in processione per le vie principali del paese per oltre due ore. Ora la scenografia è alimentata da una marea di folla venuta in compostezza ad onorare il santo e da ben 22 statue che precedono il santo patrono. Sono le statue che si trovano sul territorio vallese chi nelle chiesette nelle cappelline o in custodia alle famiglie nobili e meno nobili del circondario vallese. Trai santi esistono delle gerarchie c è chi ha fatto i miracoli chi è Dottore della Chiesa chi è stato vescovo o chi è stato martire tutto questo viene descritta nella vita dei santi così la processione si snoda per le vie partendo dai santi con meno qualifiche fino ad arrivare ai santi con più miracoli allattivo.


Non ci resta che partecipare con vera passione alla processione giorno 27 luglio in onore di San Pantaleone, ogni anno sempre uguale ogni anno sempre diversa e particolare.

Maggiori informazioni

<!–

–>

vi offro un caffè

caffè

Il caffè di Luccio


Bisogna avere pazienza e lasciare la fretta fuori la porta. ma questo è il minimo che bisogna fare.

Poi, con calma ci si accomoda, davanti al bancone. Di legno antico e non di formica impersonale. Poi bisogna aspettate che il il macinacaffé faccia il suo dovere,e sforni dai chicchi di Moka Florence, una miscela testa di moro castoro gusto ricco. Luccio, Pantaleone con il suo cucchiaio appara e riempi la caldaia di polvere profumata. Prima di stringere la caldaietta prova il vapore sprigionando tutta la sala da bar di aromi e, nel frattempo un bicchiere formata tavola di acqua di fontana. Rigorosamente di acqua del monte Gelbison che il cliente sorseggia per togliere il sapore in bocca e preparare il palato al gusto del caffè.

Luccio è sempre cordiale, e generalmente ci indica le ultime nuove con un sorriso amabile e caldo.

Nel frattempo ha inserito la caldaietta sotto la macchina del caffè ed ha stretto forte.

L’aroma si spande e il liquido nero goccia a goccia entra nella tazzina, rigorosamente bollente. E’ un attesa lunga, pensierosa non per l’uomo cittadino moderno frettoloso e produttivo ma una attesa lenta oserei dire millenaria dell’uomo che gusta la vita, di chi ha tempo da perdere perché sa che non è una perdita di tempo ma riappropriazione dei propri ritmi. Così goccia a goccia la tazzina si riempie a metà, e Luccio con gesto esperto chiude e inserisce la tazzina sotto il fiotto di vapore. Li in sotterranea svaporata, porta la tazzina al banco e con un colpo di polso fa scivolare nella tazzina un cucchiaino raso di zucchero. Ora questa operazione può sembrare strana ma ha una sua valenza altissima. Egli riesce a inzuccherare non solo il caffè ma anche la parte alta della tazzina dove si posano le labbra formando un vero e proprio tappeto sottile di zucchero. Un tappeto che ha una funzione vitale. Girato il caffè, l’avventore bevendolo in 3 sorsi come vuole la tradizione, riesce a cogliere tutti i gusti di cui è composta la tazzina di caffè.

Nel primo sorso le papille gustative si adeguano al nuovo sapore, il caffè scorre sul lieve letto di zucchero che non sciolto nel caffè scivolano nel cavo della bocca rendendo fluido e piacevole l’aroma, la seconda boccata la decisiva forma un velluto di miscugli tra zucchero aroma e schiumetta alta 4 millimetri, la terza finale e conclusiva chiude un aroma e un sapore che coniugata con il calore della tazzina fa in modo che la festa termini come uno scoppio finale di fuochi di artificio nelle festa patronali. Assomiglia ai tre botti finali che si odono i più forti di tutti i colpi scuri quelli decisivi che non fanno colore ma solo rumore. L’avventore porge i suoi 70 centesimi e contento si avvia verso la sua vita quotidiana mentre il sapore deciso forte aromatico, robusto allo stesso tempo conservatore e non scevro di emozioni si avvia verso la gola rendendo il tutto ancora immensamente piacevole per almeno altri cinque minuti buoni.



Bar Cerbone

Piazza santa Caterina

Vallo della Lucania

<!–

–>

Collegamento marittino Cilento isole Eolie

eolie_01

Da oggi raggiungere le Eolie dal Parco Nazionale del Cilento sarà più facile grazie al nuovo servizio di collegamenti Cilento-Eolie via aliscafo. Il servizio, il primo del genere per il Parco del Cilento, metterà in collegamento Napoli-CasalVelino e le Eolie con laliscafo Orion della linea Snav. "Siamo riusciti ad attivare le prime due linee grazie alla Snav, al presidente dellEpt di Salerno Marisa Prearo e al sindaco di Casal Velino – ha spiegato il presidente del Parco Amilcare Troiano – sono già pronti i pacchetti turistici che prevedono un soggiorno di 3 giorni nel Cilento e 3 giorni alle Eolie. Grazie a questo servizio possiamo attirare una parte di quei 30 milioni di turisti che ogni anno scelgono le aree protette italiane".


continua


per informazioniper informazioni

<!–

–>

Artisti cilentani: Tony Palladino

tony2

crediti

Oggi vi segnalo il sito di un cilentano.

Si tratta di Tony Palladino, fotografo del Cilento.


Così si esprime sullarte della fotografia


Ci si avvicina alla fotografia per il bisogno di dire qualcosa a qualcuno forse anche a se stessi, lo stesso bisogno primordiale delluomo pronto a "graffiare" le proprie emozioni sulle pareti della caverna e si comincia per scherzo, si cominciano a buttare rullini in esperimenti senza nessun senso, si cerca tra mille rivoli di arrivare al mare.

Si maturano esperienze, si molla, si riprende, si comincia a guardare tutto con un occhio diverso, spesso è "locchio di dentro", lo stesso della propria sensibilità e della propria "anima".


Guardando le sue foto possiamo scoprire lanimo antico e nobile di questo popolo fiero ma sottomesso dal destino, millenario ma allo stesso tempo ancora indomito.

Se non siete cilentani visitate il Cilento Terra di Miti e di Briganti, terra ospitale ma selvaggia.

Maggiori informazioni

<!–

–>