donna di Orria 105 anni operata al femore cammina; Vallo Museo etno botanico

Immagine 059Vallo della Lucania

Due notizie cilentane

prima notizia

Donna di 105 anni di Orria è stata operata al femore. Lintervento, presso lospedale San Luca di Vallo della Lucania, e perfettamente riuscito. La donna già ha compiuto i primi passi in ospedale. Protagonista della vicenda e Annita Astone, unanziana di Orria, Ricoverata nei giorni scorsi per la frattura del collo del femore, la donna, nata il primo gennaio del 1905, e stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico. Dopo neppure 24 ore, la prima passeggiata.


Seconda notizia

Primo appuntamento del progetto "I percorsi delle spezie", visita guidata al Museo Etno-Botanico di Vallo della Lucania.

Il fondatore Erborista e Fitoterapista Pasquale La Palomenta ci guiderà dalla Sala degli Erbari, in cui sono esposti più di duemila esemplari di piante raccolte nel territorio del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, passeremo alla Spezieria dove ci indicherà gli usi tradizionali e le trasformazioni a uso terapeutico, cosmetico e alimentare delle stesse concludendo la visita alla Xiloteca con sezioni orizzontali dei fusti delle piante del Parco.

Lappuntamento è per martedì 2 febbraio 2010 presso l ex Convento dei Domenicani in via Rinaldi, 4 a Vallo della Lucania.

Fonti donna 105 anni

i percorsi delle spezie

<!–

–>

Annunci

Via Vallo della Lucania

Roma Tor Bella Monaca vicino alla Prenestina

wikipedia mi informa che:

Tor Bella Monaca è una frazione del comune di Roma, situata in zona Z.XIII Torre Angela, nel territorio del Municipio VIII.


Sorge sul lato nord della via Casilina, allesterno del Grande Raccordo Anulare, su una zona ondulata, solcata dal "fosso (marrana) di Tor Bella Monaca".


La borgata sorse tra gli anni venti e trenta del XX secolo, in seguito allimmigrazione dalla provincia e dalle regioni meridionali dItalia e per il trasferimento in zone periferiche degli abitanti del centro storico dopo i numerosi sventramenti. Inizialmente i poli di attrazione principale erano costituiti dalla fabbrica della "Breda" (particolarmente attiva durante la seconda guerra mondiale) e dalla stazione del dazio presso "Castello di Torrenova". Le grandi proprietà fondiarie esistenti furono frazionate e nacquero le prime case con orti in sostituzione delle baracche.




Ci tenevo a farvi sapere che una via di Tor Bella Monaca si chiama Via Vallo della Lucania.

Schermata

Tutto qui!!!

<!–

–>

scuola medica salernitana

printLa più famosa delle "medichesse" medievali, prima donna ginecologa della storia, Trotula, o Trota De Ruggiero, nacque a Salerno, prima donna della storia laureata presso la scuola medica salernitana

Rinasce la scuola medica salernitana, chiusa con il decreto del 19 novembre 1811 firmato del re di Napoli Gioacchino Murat. La legge ottocentesca intendeva riconoscere solo alla prestigiosa Università di Napoli la facoltà di emettere diplomi di laurea in medicina. Ora con la firma odierna del protocollo d’intesa per la costituzione dell’Azienda Ospedaliera integrata con l’Università San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona, Salerno avrà di nuovo la sua scuola di medicina. L’intesa è stata sottoscritta dal presidente della Regione Campania Antonio Bassolino, dal rettore dell’Università degli Studi di Salerno Raimondo Pasquino e dal direttore generale dell’Azienda Ospedaliera San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona Attilio Antonio Montano Bianchi.


continua

post versione audio

<!–

–>

Futuro cilentano….

Due video della tv digitale sud sostenibile. Il botta e risposta tra due big della politica cilentana.

A voi la scelta. La mia scelta è quella di farveli vedere tutti e due. Sono convinto che dobbiamo decidere per il futuro del Cilento secondo coscienza e non secondo le emozioni del momento. La mia domanda: chi è il più credibile? La risposta datevela da soli ….. e soprattutto non ditela a nessuno!!!!!!

 

<!–

–>