Ascea inaugurazione Kibslab

Kibslab cronaca di
una giornata speciale

DSCF1120

Marina di Ascea,
Fondazione Alario, in un anonimo venerdì di aprile ovvero giorno 8
dell’ anno del signore 2016 si inaugura il Laboratorio Kibslab.

DSCF1128

Presenza massiccia di giovani, poi si scoprirà perché, personalità e gente comune tutta intrufolata con la promessa di colazione e quick lunch. Il laboratorio è un centro sperimentale
per lo sviluppo delle competenze nell’area del Customer Relationship
Management
tutti belle parole che alla buona significa allacciare
relazioni commerciale, sociali e civile, ovvero quello che i cittadini di Ascea pronipoti di Parmenide  fanno tutte le estati quando vengono i “vacanzieri” li guardano dagli “scranni” del bar e domandano loro cosa vogliono e
che cosa fanno, vendendogli case e suggestioni senza bisogno di
corsi particolari. E’ intrisa di storia la fondazione Alario e quest’anno festeggia i trenta anni di attività. Subito dopo il tagli del nastro vi è stato il talk sharing
che in parole semplici vuol dire chiacchierata al bar ma organizzata.

Il bravo e buon Peppe Iannicelli giornalista di fama nazionale e intrattenitore della
mitica e storica televisione napoletana Canale 21 coordina i lavori e con la sua simpatia e capacità intrattiene il pubblico e gli ospiti tutti ospitati nell’auditorium Parmenide copia della biblioteca di Celso,

DSCF1119

indicandoci il nome kibslab come bevanda energetica ed energizzante. Interessanti gli interventi di Paolo Zanenga presidente di Diotima Society, che ha accennato alla società della bellezza. Interessante il raccontino fatto da Borrelli sulla quantità di dati e proliferazione del cliente per l’acquisto di un paio di scarpe. Tutto questo per indicarci una strada stretta ma interessante:
oggi le competenze che abbiamo acquisito sono ben poca cosa, bisogna
acquisire competenze avanzate e metterle insieme con fare e
competenze antiche e già acquisiste; bisogna inoltre eliminare
tutti gli steccati che abbiamo acquisito ovvero le nozioni di
pubblico, privato, consumatore imprenditore, perché oggi ognuno di
noi è tutte queste cose messe insieme e i percorsi e le interazioni
sono complesse e non più percorribilisecondo gli schemi già
acquisiti Interessante è stata l’esposizione della stampante
3
D Delta wasp,

DSCF1127

una delle poche presenti sul territorio capace di produrre manufatti in plastica e in creta larghi circa 20 centimetri e alti massimo 40 centimetri, che utilizza software open source o proprietario.

Annunci