Artisti cilentani: Tony Palladino

tony2

crediti

Oggi vi segnalo il sito di un cilentano.

Si tratta di Tony Palladino, fotografo del Cilento.


Così si esprime sullarte della fotografia


Ci si avvicina alla fotografia per il bisogno di dire qualcosa a qualcuno forse anche a se stessi, lo stesso bisogno primordiale delluomo pronto a "graffiare" le proprie emozioni sulle pareti della caverna e si comincia per scherzo, si cominciano a buttare rullini in esperimenti senza nessun senso, si cerca tra mille rivoli di arrivare al mare.

Si maturano esperienze, si molla, si riprende, si comincia a guardare tutto con un occhio diverso, spesso è "locchio di dentro", lo stesso della propria sensibilità e della propria "anima".


Guardando le sue foto possiamo scoprire lanimo antico e nobile di questo popolo fiero ma sottomesso dal destino, millenario ma allo stesso tempo ancora indomito.

Se non siete cilentani visitate il Cilento Terra di Miti e di Briganti, terra ospitale ma selvaggia.

Maggiori informazioni

<!–

–>

Nasce larchivio fotografico del Cilento

128

credit:

Giorno 26 giugno, si chiude la seconda edizione di stage organizzata dalla Fondazione MIda –Musei Integrati dellAmbiente – e dallAccademia di Belle Arti di Napoli. Lo stage è riservato a 10 ospiti della fondazione MIda e a 10 allievi del corso biennale di secondo livello in Fotografia dellAccademia partenopea, articolato nei tre indirizzi di fotogiornalismo, beni ambientali e paesaggistici e linguaggio darte. Sedi dei lavori sono Pertosa e Auletta, indagate attraverso lobiettivo fotografico seguendo il tema della filiera ovicaprina, ovvero della pastorizia, con lo scopo di conoscere e valorizzare il territorio, la sua cultura e tradizioni anche attraverso lespressione artistica dei giovani studenti, guidati dai professori Mario Laporta, Oreste Lanzetta e Libero de Cunzo.

Le immagini prodotte nei tre giorni saranno integrate con quelle prodotte dai 10 allievi della precedente edizione, incentrata sui paesaggi del territorio di Pertosa, e raccolte in un catalogo per la rassegna Parchi in Mostra che si terrà a settembre 2009 alla Mostra dOltremare di Napoli.

Parte del progetto prevede anche listituzione, a cura della Fondazione MIda, di un archivio del territorio e il suo lutilizzo per le pubblicazioni interne e per i siti web. Il MIda, sistema museale integrato, nasce attorno al sito naturalistico delle Grotte dellAngelo a Pertosa, importante ecosistema naturale che conta oltre 100 mila visitatori lanno, e ha le sue sedi sul territorio della provincia di Salerno compreso tra i comuni di Pertosa e Auletta.

Lo stage, frutto di un protocollo di intesa tra le due istituzioni firmato da Giovanna Cassese Direttore dellAccademia di Belle Arti e il direttore del MIda Virgilio Gay, ha come referenti questultimo e il professor Mario Laporta dellAccademia di Belle Arti. (fonte il denaro)

Continua

maggiori informazioni




<!–

<rdf:Description rdf:about="http://nunziodigitale.splinder.com/post/20838295&quot;
dc:identifier="http://nunziodigitale.splinder.com/post/20838295&quot;
dc:title="Nasce larchivio fotografico del Cilento”
dc:subject=”ambiente, campania, cilento, auletta, cilentani, cilentanit?, difesa delluomo, fiume calore, fotografia cilentana, grotte di pertosa”
trackback:ping=”http://www.splinder.com/trackback/20838295&#8243; />

–>