Finestra Jazz 2010 James Senese

c

finestra jazz vallo 30 agosto

 

 

Per la rassegna Finestra Jazz 2010 il 30 agosto un vero artista, James Senese al secolo Gaetano,

si è esibito a Vallo della Lucania in una Piazza San Caterina infreddolita dal vento ma riscaldata dal sassofono di James Senese e dagli altri componenti della band Napoli Centrale Rino Calabritto al basso, Freddy Malfi alla batteria, Ernesto Vitolo tastiere .

 

Non si risparmia James sia nella voce che nei virtuosismi con il sax in quasi due ore di autentica spettacolo caratterizzato dall'unione di sonorità tradizionali e di jazz unito alla sua profonda voce rigorosamente in napoletano.

Nato all'ombra del Vesuvio James è stato un personaggio chiave per la rinascita del blues e del jazz-rock napoletano. Ha suonato con le migliori band ed artisti napoletani come Pino Daniele, Tullio de Piscopo, Tony Esposito profondendo in quaranta anni di attività tutta la sua sensibilità di cantante napoletano che unisce il classico suono del sax americano alla babele della musica popolare con i suoi mille dialetti mista allo swing di Renato Carosone, alla musica di John Coltrane, al blues e al jazz d'oltreoceano. 

Un canto ruvido, il suo. Sia quello della voce, che porta dentro di sé gli umori laceranti e plurisecolari di un popolo che non ha mai avuto vita facile, sia quello del sax, che a volte si perde tra linee melodiche limpide e (apparentemente) serene, altre in vorticose e torbide impennate.

Una serata indimenticabile in cui il gusto si confonde al meglio dello scenario musicale in una babele degna del nome del gruppo Napoli Centrale ovvero la denominazione della stazione ferroviaria del capoluogo campano ad indicare il via-vai di gente, corpi e volti diversi in un incontro popolare-culturale che è poi la base da cui parte la musica di Senese, anche esso "figlio della guerra".

Informazioni finestra jazz 2010

<!–

–>

vallo: finestra jazz 2010

Finestra_jazz_logo

La rassegna internazionale Finestra jazz, alla sua nona edizione, torna dal 28 Agosto al 1 settembre a Vallo della Lucania. Di seguito il calendario delle serate.

 

28 agosto 2010 – Danilo Rea Trio

Sgt. Papper’s lonely hearts club band – Tribute The Beatles

Piazzetta Pinto – ore 21.30

 

29 agosto – Biseo-Sanjust Quartet

Evergreens – Napoli swing

Piazzetta Pinto – ore 21.30

 

30 agosto – James Senese

James Senese e Napoli Centrale

Piazza S. Caterina – ore 21.30

 

31 agosto – PFM in Concerto

Progetto Emozioni di un viaggio – EPT Salerno

Piazza Vittorio Emanuele – ore 22.00

 

1 settembre – Eddy Palermo Trio

Eddy Palermo Samba Jazz Trio Guest Ondina Sannino

Piazzetta Spio – ore 21.30  

Finestra_jazz_logo
<!–

–>

Aniello De Vita: storie di canzoni

Storie di Canzoni di Aniello De Vita

upload7766609536567697255

Impariamo dalle storie e dalle emozioni. Solo i più creativi scrivono canzoni. Come Aniello De Vita, medico per vivere, musicista per non morire che della vita ha fatto poesia.

 

Storie di Canzoni” è un libro di digressioni e improvvise “rivelazioni”. E’ un meta-racconto con delle belle istantanee di vita e cultura cilentana. Un percorso inverso che va dalla canzone all'ispirazione.

 

Un libro e un CD con 18 brani che testimoniano l'abilità di Aniello De Vita come cantastorie, la sua crescita artistica e la continua ricerca delle cose vere nel ventre di una terra, il Cilento, fonte d’ispirazione e motivo dominante della sua produzione artistica. upload2298_max
 

Aniello De Vita è il Cilento rivelato attraverso le canzoni. Colui che alla sua terra ha dato voce quando – erano gli anni ’70 – parvenu e intellettuali del popolo esecravano finanche l’uso del dialetto. A conti fatti ha avuto ragione lui, senza rivoluzioni, ma semplicemente interpretando il desiderio di pace e di radicamento da sempre vivo nella gente.

De Vita ha bussato alle porte del cuore di chi ha imparato ad apprezzarlo nel corso della sua lunga carriera sussurrando: “Si vuò conosce l’anima…”

 

Vincenzo De Tommaso

maggiori informazioni

ne abbiamo già scritto qui

 

<!–

–>

Vallo: ottava edizione di finestra jazz

Finestra_jazz_logo

La rassegna internazionale “Finestra jazz”, alla sua ottava edizione, torna dal 29 al 31 agosto a Vallo della Lucania. Location delle emozioni di fine estate sarà la suggestiva piazza Santa Caterina.

Le tre serate vedranno susseguirsi sul palco The GrandMothers (Re-Invented) sabato 29 agosto, il Giulio Martino trio feat. Francesco Nastro domenica 30 agosto e Manomanouche Quartet lunedì 31 agosto.

L’evento è il risultato degli sforzi organizzativi del settore politiche turistico-culturali del Comune di Vallo della Lucania e dell’Associazione Finestra Jazz, con un forte partenariato istituzionale che ha offerto il patrocinio e il contributo, ed include Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano, comunità montana Gelbison Cervati, Provincia di Salerno, Regione Campania.



Ideata e realizzata per la prima volta nel 2001, “Finestra jazz” ha ospitato a Vallo della Lucania vere e proprie leggende viventi del jazz, come Hal Singer, Bobby Durham, Benny Golson, Steve Grossmann, Rick Margitza, Renato Sellani, Anne Ducros, Enrico Pieranunzi, Franco Cerri, Danilo Rea, Roberto Gatto, Flavio Boltro, Lino Patruno, Giorgio Rosciglione, Dario Deidda, Massimo Moriconi, Ares Tavolazzi.


«Consapevoli del valore aggiunto che un lavoro di rete può conferire alle singole programmazioni afferenti ad un medesimo genere – prosegue Maria Rosaria Nese, consigliere delegato ed ideatrice dell’evento – è stato creato un calendario unico delle manifestazioni che ha il doppio merito di evitare sovrapposizioni di calendario e ingenerare, di converso, effetti di economie di scala e di scambio di visibilità. Una novità di valenza strategica negli scenari regionali dell’organizzazione di eventi».


Continua

<!–

–>

banane cilentane

Ecco un simpatico video che racchiude il grido di allarme di una terra: Il Cilento. Terra di confine che oramai nella sua aridità sta diventando sempre meno terra coltivabile, matrigna buona che accoglie e sfama e sempre più territorio deserto, valle di lacrime, riserva indiana senza speranze.

Il video nella sua semplicità e moderna concezione aiuta a riflettere. Per chi vuole cimentarsi esprimete un vostro commento e diteci cosa coltivate nel vostro orto.

<!–

–>

Novi Velia stage di tarantella cilentana

Novi Velia veduta

In occasione della X Edizione del Festival Antichi Suoni a Novi Velia   la Compagnia Balletto Popolare Presenta "Stage di tarantelle cilentane"

le lezioni si terrano i giorni 29-30-31 Agosto 2008 presso Vecchio Mulino a Novi Velia (Sa)


continua


Levento coreutico è stato organizzato da:

Roberta Parravano (danzatrice e ricerca etno-coreutica)

Tullia Conte (danzatrice e ricerca etno-coreutica)

Pina Speranza (canto e danza)

<!–

–>