Carlo Brumat a Vallo: Ovunque, ma non nel mio giardino!

brumat

p { margin-bottom: 0.21cm; }a:link { }

Ovunque, ma non nel mio giardino!

VALLO DELLA LUCANIA

Lunedi 8 Novembre 2010 – Ore 17,00

Sala conferenze del Consorzio Irriguo (uscita variante SS 18)

Il problema dei rifiuti, la difficile situazione della competitività italiana a partire dall’Università al mondo del lavoro e dell’impresa, assieme a un panorama sulle emergenze dell’attualità che coinvolgono anche l’area salernitana, saranno il tema dell’eccezionale conferenza tenuta dal Professore Carlo Brumat nella sala del Consorzio Irriguo di Vallo della Lucania.

Come superare la sindrome di Nimby (not in my back yard (non nel mio cortile) e di Lulu, locally unwanted land use (l’uso del suolo locale indesiderato) saranno discusse da un affermato Fisico cosmopolita che ha operato per prestigiose aziende in tutto il mondo.

Carlo Brumat, laureato in Fisica a Torino, nel 1961 si trasferisce negli Stati Uniti a Palo Alto come ricercatore e analista finanziario e contribuisce allo sviluppo di quella che diventerà nota come “Silicon Valley”. Diventa ricercatore presso il Western Management Science Institute dell’Università di Los Angeles (Ucla). Nel 1973 è ritornato in Europa come professore di Ricerca Operativa all’Istituto Europeo di Amministrazione (Insead) di Fontainebleau dove si è occupato in particolare di scenario planning nel settore tecnologico. È stato consulente di Shell, Edf, Olivetti, Stet, Alenia, Finmeccanica E Petroleos De Venezuela. Agli inizi del 1993, si è trasferito a Monterrey per fondarvi la DUXX-Graduate School of Business Leadership.

Attualmente è Vice-Presidente per la ricerca dell´Institut de Locarn in Bretagna. Alla preparazione di Fisico e Matematico Brumat accompagna quelle di cultore delle Scienze Sociali e Umanistiche, elementi che gli offrono una felice opportunità per comprendere la complessità delle dinamiche globali nell’economia a livello internazionale.

Info

http://www.labelab.it/blog/?p=464

 

Vallo: boutique Adriana 40 anni di attività

c

p { margin-bottom: 0.21cm; }a:link { }

Da figurinista negli anni ’60 per una famosa casa di moda in Via Dei Condotti a Roma, a fondatrice, dieci anni dopo, di una piccola Boutique nel cuore di Vallo della Lucania. Questo il cammino professionale lungo 40 anni di Adriana Nicoletti, vallese di nascita e sorrentina di tradizione, che ha deciso di festeggiare il singolare traguardo con una serata di moda.

Venerdì 17 settembre alle ore 21,00 in Piazza dei Martiri a Vallo Della Lucania una passerella sotto le stelle vedrà sfilare i capi autunno/inverno 2010/ 2011 della sua Boutique: ad indossarli saranno le testimonial dei più noti stilisti nazionali e internazionali.

 

Continua

<!–

–>

rapporto Svimez: zone del cilento potenziali ma inespresse

 In base a una serie di indicatori individuati dalla Svimez per classificare i distretti, la regione Campania si divide in zone con caratteristiche economiche e sociali molto diverse, con aree di crisi più o meno forte che convivono accanto a zone di eccellenza.

Con i suoi oltre 2milioni 200mila abitanti, Napoli è unarea in forte crisi, che traina negativamente tutta la regione. In crisi, caratterizzate da redditi modesti, poche aziende, scarsa offerta di lavoro anche Teano, Castellammare di Stabia, Aversa, Torre del Greco, Lauro, Caserta, Nola, Nocera Inferiore. Accanto, le aree dinamiche, di eccellenza, in crescita, più ricche, con una forte capacità attrattiva, a vocazione soprattutto turistica, come Apice, Ischia, Forio, Sorrento, che non riescono a coinvolgere completamente altre zone con la stessa vocazione, come ad esempio Piedimonte Maltese, Sessa Aurunca, Montesarchio,SantAgata dei Goti, Telese Terme, Agropoli, Amalfi, Camerota, Capaccio, Castellabate, Cava dei Tirreni, Maiori, Sala Consilina, Sapri, Sarno, Teggiano, Vallo della Lucania. Zone, queste, di significative potenzialità turistiche che non riescono però a sfociare in livelli di reddito e occupazione superiori alla media.

Continua

maggiori informazioni

vedi anche qui

<!–

–>

Maratea Pisciotta a Nuoto

P1010009v

Nei giorni in cui l’attenzione degli appassionati degli sport d’acqua è concentrata sui mondiali di Roma e sulle imprese degli atleti azzurri, gli amatori del nuoto lanciano nuove sfide lungo le coste italiane. Tra queste va annoverata la Maratona di Nuoto Maratea – Marina di Pisciotta sulla distanza di 50 km, che si terra il 5 e il 6 agosto. La prova sarà sostenuta in solitaria dall’atleta Carmine Montuori che nuoterà con i colori del Salaria Sport Village Roma nello splendido tratto costiero fra Maratea (Acquafredda) e Marina di Pisciotta, doppiando Punta Infreschi e Capo Palinuro. Di rilevanza sportiva internazionale, questa prova in acque libere sulla distanza dei 50 km è resa particolarmente impegnativa dalle correnti e dai venti che spireranno in prevalenza da ovest. Il tratto più difficile e certo il più suggestivo sarà il passaggio notturno fra Scario e Marina di Camerota nel plenilunio d’agosto. All’alba il nuotatore doppierà Capo Palinuro e poi finalmente l’ultimo sforzo verso Marina di Pisciotta, con arrivo previsto intorno alle 11:30 dopo venti ore di nuoto. Ingegnere elettronico, 55 anni, Carmine Montuori è tesserato FIN nella categoria Master ed è stato protagonista negli anni scorsi delle nuotate da Palinuro a Pisciotta, per passare alla traversata Acciaroli-Pisciotta di 25 Km, fino alla faticosissima 27 km della Camerota-Pisciotta nel 2007 avversata da una forte mareggiata di maestrale. Lo staff tecnico e i medici seguiranno l’atleta a bordo della Jutta, sloop classe show 29 dei cantieri Barberis, con al timone Pino Veneroso, il navigatore transoceanico che con la stessa barca ha raggiunto a vela Montevideo nel 2003.

Continua

<!–

–>

Artisti cilentani: Tony Palladino

tony2

crediti

Oggi vi segnalo il sito di un cilentano.

Si tratta di Tony Palladino, fotografo del Cilento.


Così si esprime sullarte della fotografia


Ci si avvicina alla fotografia per il bisogno di dire qualcosa a qualcuno forse anche a se stessi, lo stesso bisogno primordiale delluomo pronto a "graffiare" le proprie emozioni sulle pareti della caverna e si comincia per scherzo, si cominciano a buttare rullini in esperimenti senza nessun senso, si cerca tra mille rivoli di arrivare al mare.

Si maturano esperienze, si molla, si riprende, si comincia a guardare tutto con un occhio diverso, spesso è "locchio di dentro", lo stesso della propria sensibilità e della propria "anima".


Guardando le sue foto possiamo scoprire lanimo antico e nobile di questo popolo fiero ma sottomesso dal destino, millenario ma allo stesso tempo ancora indomito.

Se non siete cilentani visitate il Cilento Terra di Miti e di Briganti, terra ospitale ma selvaggia.

Maggiori informazioni

<!–

–>

Fiera di Vallo dal 25 aprile al 3 maggio

Campionaria_2009_1

La Fiera Campionaria "Città di Vallo" è un evento innovativo che si propone di dare spazio al meglio della produzione regionale e a tutto ciò che, anche allestero, è ormai diventato sinonimo di stile italiano: dalle produzioni manifatturiere e artigianali a quelle industriali di punta, dalla ricerca al marketing territoriale, dal turismo allarchitettura e al design, dalle nuove tecnologie alle eccellenze enologiche e agroalimentari, ai servizi.

Dal 25 aprile al 3 maggio , la Fiere di Vallo diventeranno il palcoscenico della XII edizione della Fiera Campionaria "Città di Vallo", la prima fiera-evento dedicata alla soft economy, lunica nel suo genere, che fa della promozione delle piccole realtà imprenditoriali la sua mission.

Lobiettivo è chiaro: fare della Campionaria il luogo dincontro per eccellenza fra chi crea, produce e offre qualità, e chi da ogni parte questa qualità la cerca, lapprezza e lacquista. Protagoniste saranno quindi le circa150 aziende , per lo più, di piccole e medie dimensioni, che parteciperanno a questa XII edizione, proponendo i loro prodotti ma anche il territorio, le tradizione che li hanno generati.

Spettacolo assicurato, inoltre, domenica 26 aprile e domenica 1° maggio 2009 con “Sport Time Exhibition”, la grande festa dello sport che vedrà protagonisti gli allievi delle palestre salernitane.


continua

<!–

–>