scompare un cilentano doc

È venuto a mancare il cantore del Cilento il professore dottore Aniello De Vita.

 

Uomo di immenso spessore poliedrico appassionato del Cilento, vero artista a tutto tondo.

 

Ho conosciuto il dottore un po di tempo fa ed ho capito subito la straordinarietà che lo avvolgeva.

 

Professionista di primo ordine spaziava nel mondo della cultura e della musica con estrema bravura, fine antropologo e sociologo conoscitore dell’uomo e delle dinamiche sociale aveva dalla sua il candore dello scienziato e del ricercatore di emozioni e di umanità.

 

Lo ricorderò sempre con grande amicizia.

 

 

notizie del cilento 2013

Notizie dal Cilento sabato 9 febbraio
Salve amici dopo un po di tempo che non imperverso sul web ho deciso di fare un nuovo utilizzo del mio blog. Settimanalmente proporrò i link con i mie commenti delle notizie più interessanti che riguardano sia il Cilento che i blog che seguo abitualmente. Spero di fare cosa gradita
cominciamo
Meritevole iniziativa dell’Associazione “La Voce del Cilento”
CARNEVALE NELL’OSPEDALE SAN LUCA DI VALLO DELLA LUCANIA
Il direttore sanitario di Vallo della Lucania Dottore Pantaleo Palladino ed il primario dottore Speranza, hanno accettato subito la meritevole proposta dell’’Associazione “La voce del Cilento”, costituita da Marina Di Marco, che ricopre la carica di Presidente, con Valentino Marino vicepresidente e Mario Capo tesoriere. Infatti l’Associazione ha chiesto di festeggiare l’ultimo giorno di Carnevale, martedì 12 febbraio, con i bambini degenti, a partire dalle ore 16.00. Faranno colorare delle maschere, intratterranno i bambini con delle canzoncine e giochi vari.
Continua su cilentonotizie.it
Commento bellissima iniziativa
la decrescita infelice non funziona è un articolo di Unicosettimanale sulle condizioni della Cittadina di Vallo della Lucania,
Commento interessante sapere cosa ne pensano le autorità sull’argomento
Vallo della Lucania, pillole per dimagrire tossiche: processo rinviato per 79 persone
E’ stata rinviata a giugno la prima udienza per il processo ai medici ed infermieri indagati per aver prescritto, confezionato e venduto pillole per dimagrire ritenute tossiche. L’udienza prevista per la giornata di ieri, mercoledì 6 febbraio, al tribunale di Vallo della Lucania è saltata per difetto di notifica. Sotto il faro degli inquirenti ci sono ben 79 professionisti sia del napoletano che della provincia di Salerno, in particolare soggetti del Cilento e Vallo di Diano a vario titolo e con posizioni differenti.
Leggi su giornale del cilento
Commento cari cittadini del Cilento state attenti ai falsi profeti ai piazzisti e a che vi vende frottole
“Un cilentano in Europa” : Paolo De Matteis, 350 anni fa dal Cilento a Napoli
“Un cilentano in Europa” questo il titolo della mostra evento, dal 9 febbraio al 14 aprile 2013 presso l Museo Diocesano di Vallo della Lucania, che ospita trenta capolavori di Paolo De Matteis, grande pittore del Regno di Napoli, che visse tra la fine del Seicento e l’inizio del Settecento. De Matteis nacque a Piano di Orria, l’odierna Piano Vetrale, frazione del comune di Orria, il 9 febbraio 1662.
continua su positano news
commento da visitare
La Protezione Civile di Vallo Della Lucania inaugura la nuova sede
Sabato 2 febbraio, presso l’ex edificio scolastico della frazione Angellara, è stata inaugurata la nuova sede della Protezione Civile di Vallo della Lucania. I locali, conferiti dal comune in comodato gratuito, saranno la nuova casa dei 150 volontari che nel recente passato si sono distinti nelle tante esperienze in Italia e all’estero in occasione di calamità naturali.
Continua
per adesso grazie e alla prossima settimana

stio cilento Enzo Avitabile

31 agosto 2012

stio cilento


Enzo Avitabile e la black tarantella band



il concerto di Enzo Avitabile a Stio Cilento è stato qualcosa di indimenticabile, di unica da ricordare nella agenda dei ricordi indelebili.

Nello stesso tempo è stata una lezione di musica magistrale e una lezione di come si forma la musica di come si trasmette nelle anime delle persone. Non è stato un concerto tanto per farlo per passare una serata diversa, ma è stato un giro intorno al mondo, una esperienza unica e rara in cui gli spettatori non erano spettatori italioti che stanno davanti alla banda, gli spettatori facevano parte dello spettacolo ed erano uno spettacolo guardarli, la coppia di ultra sessantenni che capivano le parole in napoletano e che accennavano passi di tarantella, la generazioni dei cinquantenni e dei quarantenni che cantavano tutti i pezzi di Enzo, i trentenni ventenni che ballavano ondeggiando in un refrain di irresistibile simpatia, i bambini che saltavano ii neonati nelle carrozzine che dormivano rilassati. Questo è altro ancora in un contesto dove si è cantato di crisi, di morti bianchi di Dio della Madonna, degli ultimi, dei Terroni, del sud, dei diseredati, dei talebani, delle miserie dell’uomo, della bestialità dell’uomo, della musica, e della voglia di divertirsi.

21 marzo giornata mondiale della poesia

21 marzo, primo giorno di primavera, è la data scelta dall’UNESCO per celebrare la Giornata mondiale della poesia: “La poesia contribuisce alla diversità creativa, mettendo ancora in discussione il nostro uso delle parole e delle cose, il nostro modo di percepire e comprendere il mondo. Attraverso le sue associazioni, le sue metafore e la sua grammatica, il linguaggio poetico è dunque plausibilmente un altro aspetto del dialogo tra le culture. Diversità nel dialogo, libera circolazione delle idee con la parola, la creatività e l’innovazione. La Giornata Mondiale della poesia è un invito a riflettere sul potere del linguaggio e sul pieno sviluppo delle capacità creative di ogni persona”.